Vivi Tortona Home Page

VIVI TORTONA e dintorni

Informazioni e Accoglienza del Territorio (I.A.T.)


indice delle schede scheda precedente scheda successiva torna indietro
Sei qui: Home | LOCALITÀ

ISOLA SANT'ANTONIO

chiesa di Isola Sant'Antonio Località
Isola Sant'Antonio

E-Mail
comuneisola@idp.it

Link
Comune di Isola S. Antonio






Comune della pianura situato sulla penisola di confluenza tra la sponda destra del Po e la sponda sinistra dello Scrivia. Prodotti tipici: il melone. Le prime piantagioni di melone risalgono al 1950 e la loro produzione è legata alla tradizione tramandata di padre in figlio. Nel territorio di Isola Sant’Antonio il melone viene coltivato in serre a pieno campo con raccolta da inizio luglio a metà settembre in un’area caratterizzata da un terreno adatto a produrre ortaggi pregiati. Durante la classica “Sagra del melone” a soddisfare i palati più raffinati viene servito gelato al melone, prosciutto crudo e melone, melone al moscato e risotto al melone.
 

Il nome di Isola Sant’Antonio deriva dal fatto che fino ad un secolo fa il territorio era circondato dalle acque del Po, del Tanaro e dello Scrivia. Anticamente era un aggregato di isole attraversate dai canali che ad ogni inondazione devastavano il territorio intorno; il territorio aveva importanza solo per i guadi da sud a nord alla cui difesa erano sorti castelli e fortificazioni (Alzano, Montemerlo, San Nazzaro dei Burgundi, Cairo, Pieve, Guazzora). Il grande acquitrino venne poco a poco bonificato dai Corti, nobili di Guazzora, per mandato e concessione dei Vescovi di Milano e poi dagli Isimbardi, altra famiglia nobile pavese, che inviarono i primi coloni nell’isola maggiore detta di S.Antonio poiché esisteva una cappella dedicata al Santo. In quest’isola c’erano tre frazioni: Inferno, Purgatorio e Paradiso. Un tempo il territorio veniva chiamato “Isola dei Lupi” perché realmente infestata dai predatori e Inferno forse perché abitata dai banditi che trovavano sicurezza nella fitta boscaglia e depredavano e minacciavano gli abitanti o in quanto zona malsana e malarica. La consacrazione definitiva del nome di Isola Sant’Antonio si ebbe nel 1818 quando il territorio fu eretto a Comune. Il primo nucleo di popolazione stabile risale al 1545 ed era rappresentato da contadini che si insediarono nell’isola con lo scopo di coltivare e migliorare la superficie.
> Frazioni: Capraglia, Casoni, Mezzovecchio, Mezzonuovo, San Pietro, Brusavecchia, Tre Cantoni
> Denominazione abitanti : isolesi
> Festa patronale : Sant'Antonio da Padova
 

Telefono:
Municipio: 0131 857149
Fax: 0131 857329
  
Popolazione, ab.:
791
 
Zona Geografica:
Italia Nord occidentate, pianura padana alessandrina, bassa Valle Scrivia
  
Altitudine m:
76 S.L.M.
 

Distanza da: Alessandria Km. 30

Ultima Revisione: 12/19/2005 a cura della redazione IAT
Vivitortona.it è sponsorizzato da:Rivalta Logistica spa
CALENDARIO


Mappa delle località Mappa dei comuni del Tortonese Piovera Alluvioni Cambiò Isola Sant'Antonio Molino dei Torti Alzano Scrivia Pontecurone Castelnuovo Scrivia Tortona Viguzzolo Castellar Guidobono Sale Guazzora Casalnoceto Volpeglino Sarezzano Monleale Volpedo Pozzol Groppo Montemarzino Berzano di Tortona Montegioco Cerreto Grue Villaromagnano Carbonara Scrivia Spineto Scrivia Villalvernia Sant'Agata Fossili Gavazzana Carezzano Costa Vescovato Castellania Sardigliano Avolasca Casasco Momperone Brignano Frascata Garbagna Dernice Montacuto Gremiasco San Sebastiano Curone Fabbrica Curone Paderna