Vivi Tortona Home Page

VIVI TORTONA e dintorni

Informazioni e Accoglienza del Territorio (I.A.T.)


indice delle schede scheda precedente scheda successiva torna indietro
Sei qui: Home | LOCALITÀ

FABBRICA CURONE

Panorama di Fabbrica Curone Località
Fabbrica Curone

E-Mail
comune@fabbricacurone..IT

Link
Fabbrica Curone
Pagina di Fabbrica nel sito della comunità montana





Comune di interesse turistico comprendente l’alto bacino del torrente Curone, delimitato dalle alte cime del Boglelio (m. 1492), del Chiappo (m. 1700), dell’Ebro (m. 1700), del Panà (m. 1559) e del Giarolo (m. 1473) che segnano lo spartiacque con le valli dello Staffora (PV) a est, del Trebbia (PC) a sud-est e del Borbera a sud e a ovest. Il Comune è composto di numerosi centri e nuclei sparsi e il capoluogo, Fabbrica, si estende in forma allungata in un’ampia conca nel punto più basso del fondovalle, alla destra orografica del Curone. Fa parte della Comunità Montana Valli Curione,Grue ed Ossona.
 

È certo che qualche sporadico insediamento umano già esistesse in epoca romana o preromana, quando le misteriose tribù dei liguri occuparono, oltre alla Liguria, una parte del Piemonte. Lo testimoniano i reperti storici scoperti nella vicina località Guardamonte di Gremiasco, risalenti al periodo precristiano ed il ritrovamento di frammenti di laterizi nella zona di Fabbrica che, sia per il materiale con cui sono costruiti sia per la tecnica di fabbricazione, sono attribuibili a tale epoca. Alla fine del primo millennio, la zona era prevalentemente occupata da imponenti boschi di castagni, querce e faggi, e soltanto la stagione estiva vedeva la presenza di scarsi abitanti che pascolavano il bestiame, producevano carbone e cacciavano l'abbondante selvaggina. I paesi veri e propri sono nati quasi tutti nel corso dei primi secoli del nuovo millennio, in seguito al consistente flusso migratorio della popolazione ligure che, terrorizzata dalle scorribande dei Saraceni, cercava rifugio nell'entroterra appenninico. Il paese di Fabbrica è sicuramente il nucleo più antico della zona ed è sorto intorno al IX secolo quale avamposto del monastero di San Colombano di Bobbio. Nel "Codice Diplomatico " dell'Abbazia di San Colombano, in un atto dell'844, si parla di tale Leone e dei nipoti Orso ed Evuardo che risiedono a Fabbrica e sono "Livellari" di terre che il monastero possiede. Formatosi inizialmente attorno alla Pieve, si è poi sviluppato con la creazione di un Ospizio od Ospedale dove i monaci davano ospitalità a pellegrini e mercanti. Con l'espandersi del feudalesimo, Fabbrica ebbe il suo castello, di cui si possono ancora ammirare alcuni ruderi, e tutto il territorio venne prima assegnato al Vescovo- Conte di Tortona, con bolla di papa Adriano IV del 13 aprile 1157, mentre nel secolo successivo fu concesso ai Marchesi Malaspina che lo tennero fino alla fine dei Feudi Imperiali, decretata da Napoleone nel 1797. Dal XV secolo la zona di Costa, Serra e Morigliassi, venne concessa ai Marchesi Frascaroli di Montacuto, mentre il restante territorio sarà assegnato prima ai Fieschi e poi ai Doria che diventano confeudatari insieme ai Malaspina. Nel 1738 re Carlo Emanuele III di Savoia impose la sua autorità sul feudo di Fabbrica e su tutta la Val Curone tanto che i Doria nel 1753 giurarono fedeltà al nuovo sovrano cessando di far riferimento a Milano. Nel dicembre 1798 si costituì una municipalità e nel 1802 fu convocato un consiglio comunale di dieci membri composto da un rappresentane per le località di : Fabbrica, Montecapraro, Brentassi, Salogni, Selvapiana, Brugi, Lunassi, Caldirola e Garadassi. La seconda metà del XIX secolo e i primi decenni del XX secolo furono caratterizzati per tutta l’alta Val Curone da un’intensa emigrazione verso le Americhe dovuta alla notevole crescita demografica combinata alla profonda crisi agraria.
> Frazioni: Caldirola, Bruggi, Forotondo, Garadassi (sede del Comune), Lunassi, Montecapraro, Morigliassi, Pareto, Remeneglia, Selvapiana, Salogni.
> Denominazione degli abitanti: fabbricacuronesi
> Superficie: 53,64 kmq.
> Festa patronale: Santa Maria Assunta
 

Telefono:
Municipio: 0131 782131
fAx: 0131782203
  
Popolazione, ab.:
951
 
Zona Geografica:
Italia Nord occidentale, comunità montana valli Curone,Grue ed Ossona.
  
Altitudine m:
440 s.l.m.
 

Distanza da: Alessandria Km.56

Ultima Revisione: 12/19/2005 a cura della redazione IAT
Vivitortona.it è sponsorizzato da:Rivalta Logistica spa
CALENDARIO


Mappa delle località Mappa dei comuni del Tortonese Piovera Alluvioni Cambiò Isola Sant'Antonio Molino dei Torti Alzano Scrivia Pontecurone Castelnuovo Scrivia Tortona Viguzzolo Castellar Guidobono Sale Guazzora Casalnoceto Volpeglino Sarezzano Monleale Volpedo Pozzol Groppo Montemarzino Berzano di Tortona Montegioco Cerreto Grue Villaromagnano Carbonara Scrivia Spineto Scrivia Villalvernia Sant'Agata Fossili Gavazzana Carezzano Costa Vescovato Castellania Sardigliano Avolasca Casasco Momperone Brignano Frascata Garbagna Dernice Montacuto Gremiasco San Sebastiano Curone Fabbrica Curone Paderna