Vivi Tortona Home Page

VIVI TORTONA e dintorni

Informazioni e Accoglienza del Territorio (I.A.T.)


indice delle schede scheda precedente scheda successiva torna indietro
Sei qui: Home | LOCALITÀ

SARDIGLIANO

Municipio Località
Sardigliano

E-Mail
info@comune.sardigliano.al.it

Link
Pagina di Sardigliano nel sito della Comunità collinare dei colli Tortonesi
Sito del Comune





Comune della collina tortonese, percorso dal Rio Predasso, nel cui fondovalle sorgono i tre centri maggiori (Sardigliano, Cuquello, Malvino), un tempo comuni autonomi, non lontani dallo Scrivia.Comune ad economia agricola, in cui prevale la coltivazione della vite e la produzione di vini (Barbera e Cortese dei Colli Tortonesi), in misura minore sono prodotti cereali e foraggi. Una fonte di reddito è rappresentata pure dal legname (oltre il 37% dell'intero territorio comunale è coperto da boschi). Sono inoltre presenti giacimenti di gesso, da tempo non più sfruttati.
 

La più antica citazione della chiesa di Sardigliano, un semplice oratorio sotto il titolo di Santa Maria, risale al 1201, allorchè questo era sottoposto alla pieve di Cassano. Civilmente Sardigliano appartenne alla giurisdizione temporale dei Vescovi di Tortona . Infeudato alla fine del XIII secolo ai Calcinara, venne poi, tolto loro da Mons. Enrico Rampini, per essere assegnato, con Cuquello, Malvino e Sant'Agata, al proprio consanguineo Torello Rampini di Sant'Alosio (1413) e ai suoi discendenti, dai quali passò, poi, ai conti di Gambarana, cui la tradizione attribuisce l'edificazione di un'imponente costruzione, detta Castello, abbattuta ai primi del secolo scorso. Nel XVIII secolo Sardigliano fu feudo dei Carbonara, dei Settala, patrizi milanesi, ed infine dei Capriata. La parrocchia di Sardigliano venne eretta nel 1675, smembrandola da Cuquello, alla presenza del Vescovo Carlo Settala. Era di Jus Patronato della Comunità.
Nel censimento del 1598 il paese registrava 22 famiglie residenti, per un totale di 136 anime, salite a 324 nel 1828. Il Comune era retto dai Consoli, eletti tre per anno. I documenti antichi più che di Sardigliano ci parlano di altre zone che erano luoghi fortificati ed importanti posizioni strategiche, quali Cuquello, Malvino, Bavantore e Bavantorino,
> Frazioni: Cuquello,Malvino,Bavantore, Bavantorino, Giusolanella.
> Denominazione degli abitanti: sardiglianesi
> Superficie del territorio: kmq 12,62
> Festa patronale: 20 agosto , San Secondo.
 

Telefono:
Municipio: 0143 49000
fax 0143 49240
  
Popolazione, ab.:
434
 
Zona Geografica:
Italia nord occidentale , collina tortonese
  
Altitudine m:
300 s.l.m.
 

Distanza da: Alessandria Km. 36

Ultima Revisione: 11/30/2005 a cura della redazione IAT
Vivitortona.it è sponsorizzato da:Rivalta Logistica spa
CALENDARIO


Mappa delle località Mappa dei comuni del Tortonese Piovera Alluvioni Cambiò Isola Sant'Antonio Molino dei Torti Alzano Scrivia Pontecurone Castelnuovo Scrivia Tortona Viguzzolo Castellar Guidobono Sale Guazzora Casalnoceto Volpeglino Sarezzano Monleale Volpedo Pozzol Groppo Montemarzino Berzano di Tortona Montegioco Cerreto Grue Villaromagnano Carbonara Scrivia Spineto Scrivia Villalvernia Sant'Agata Fossili Gavazzana Carezzano Costa Vescovato Castellania Sardigliano Avolasca Casasco Momperone Brignano Frascata Garbagna Dernice Montacuto Gremiasco San Sebastiano Curone Fabbrica Curone Paderna